Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     

GUIDA AI SERVIZI

IMU - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Questo servizio è stato letto 14846 volte
Visualizza le news dell'area: ragioneria e tributi

Questo servizio è collegato ai seguenti Eventi della vita: Acquistare casa, Imposte dirette (sulle proprietà)

L'imposta municipale propria (I.M.U.) deve essere corrisposta dai proprietari dei fabbricati, delle aree edificabili e dei terreni agricoli siti nel territorio dello Stato ovvero dai titolari di un diritto reale di godimento su di un immobile (ad esempio l'usufrutto, l'uso, l'abitazione, l'enfiteusi).
E' altresì tenuto al versamento dell'imposta anche il coniuge assegnatario dell'abitazione, a seguito si separazione legale, anche se non proprietario.

IMU ANNO 2017
L'impianto generale dell'IMU per l'anno 2017 è sostanzialmente invariato
Viene confermata l'abolizione del tributo per le abitazioni principali (tranne che per quelle di lusso, di categoria A01, A08 e A09) e le relative pertinenze.
La legge di stabilità per l'anno 2014 ha introdotto, all'art. 1, commi 707 e 708, alcune modifiche all'art. 13 del D.L. n. 201/2011, convertito con modificazioni, dalla L. n. 214/2011. Tali modifiche riguardano essenzialmente alcune agevolazioni ed esenzioni, come di seguito meglio specificato.

AGEVOLAZIONI ED ESENZIONI
A decorrere dall'anno 2014, l'imposta municipale propria non si applica:
- al possesso dell'abitazione principale, immobili assimilati e pertinenze degli stessi (in ragione di un solo immobile rispettivamente di categoria C02 - C06 - C07), ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi l'aliquota di cui al comma 7 e la detrazione di cui al comma 10 dell'art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito con modificazioni con la legge 22 dicembre 2011 n. 214;
- ai fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 del medesimo articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011;
- ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
- alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
- ai fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture, di concerto con il Ministro della solidarietà sociale, il Ministro delle politiche per la famiglia e il Ministro per le politiche giovanili e le attività sportive del 22 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008;
- alla casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
- a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;
Inoltre, a seguito di approvazione del Regolamento IUC con deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 29.07.2014, sono state assimilate all'abitazione principale e di conseguenza esentate dal versamento dell'IMU le seguenti unità immobiliari:
- l'abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;
- l'abitazione posseduta da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato (iscritti AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto a condizione che non sia locata;

USO GRATUITO A PARENTI IN LINEA RETTA DI PRIMO GRADO (GENITORI/FIGLI)

La legge di stabilità per l'anno 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) ha introdotto le seguenti novità:

  • agevolazione, corrispondente alla riduzione del 50% della base imponibile IMU (e anche TASI) per gli immobili concessi in uso gratuito, purchè non rientranti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
  • esenzione per i terreni agricoli posseduti e condotti direttamente da imprenditori agricoli e per i terreni ad immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile ed inusucapibile.

Per maggiori informazioni relative alle condizioni indispensabili per aver diritto a tale agevolazione si rimanda allo specifico articolo presente nell'area tematica "Ragioneria e Tributi"del presente sito oppure rivolgersi direttamente all'Ufficio Tributi.

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 01 febbraio 2017 sono state confermate le aliquote e le detrazioni già in vigore per l'anno 2016 e cioè:
- 4 per mille per le abitazione principali e relative pertinenze solo per le categorie catastali A/1, A/8 e A/9 con detrazione di €. 200,00;
- 8,5 per mille per tutti gli altri immobili ivi comprese le aree fabbricabili;


 

 

 

 

A CHI RIVOLGERSI:

Ufficio Tributi
Via Europa, 23 - Palazzo Municipale (piano primo)
tel. 0331488930; fax. 0331519428
e-mail t.giordano@sanvittoreolona.org
Orari sportello:
lunedì-mercoledì-venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00
Responsabile: Dr.ssa Gabriella Caramagno

COSA OCCORRE:

Per calcolare l'imposta da versare occorre esserre in possesso della rendita catastale.
La rendita catastale, rivalutata del 5%, deve essere moltiplicata per i seguenti coefficienti moltiplicatori:
- 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A (tranne A/10) - C/2 - C/6 - C/7
- 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e per le categorie C/3 - C/4 - C/5
- 80 per le categorie D/5 - A/10
- 65 per la categoria D (esclusi i fabbricati di categoria D/5);
- 55 per i fabbricati di categoria C/1
Per i terreni agricoli occorre essere in possesso del r.d. rivalutato del 25% e moltiplicato per il coefficinte 135;
Per le aree fabbricabili si deve tener conto del valore venale di commercio al 1 gennaio dell'anno di riferimento.

TEMPI:

MODALITA' DI VERSAMENTO
Il versamento dell'imposta è effettuato tramite modello F24 o bollettino postale approvato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
La quota di competenza statale (prevista solo per gli immobili di categoria D) è versata contestualmente all'imposta municipale propria.
Il versamento dell'imposta complessivamente dovuta può essere effettuato in due rate (acconto e saldo) o in unica rata (in sede di acconto).
Le scadenze sono le seguenti:
- acconto: entro il 16 giugno 2017 (pari al 50% dell'imposta dovuta per l'intero anno);
- saldo: entro il 18 dicembre 2017 (pari al rimanente 50%).
Il pagamento deve essere effettuato con arrotondamento all'euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.
Si ricorda che il versamento non è dovuto per importi annui pari o inferiori a € 3,00=.
Il Codice Ente del Comune di San Vittore Olona è I409.

NORME COMUNALI O SUPERIORI:


- art. 13 del decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 nella Legge n. 214 del 22 dicembre 2011;
- decreto legge n. 16 del 2 marzo 2012 convertito nella Legge n. 44 del 26 aprile 2012;
- art. 10 decreto legge n. 35 del 08 aprile 2013; - artt. 1 e 2 decreto legge n. 54 del 21 maggio 2013
- legge n. 147 del 27 dicembre 2013, commi dal 701 al 708 (legge stabilità 2014);
- legge 28 dicembre 2015, n 208 (legge stabilità 2016);
- regolamento IUC parte seconda.

 

 

 

NON TUTTI SANNO CHE:

Modalità di pagamento:
I pagamenti devono essere effettuati esclusivamente tramite il Modello F24 (reperibile presso gli uffici postali e gli sportelli bancari) indicando il codice ente I409 corrispondente al Comune di San Vittore Olona.
DICHIARAZIONE
I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro 30 giugno dell'anno successivo alla dalla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.
Il modello di dichiarazione e le relative istruzioni ( entrambe presenti in allegato) sono stati approvati in via definitiva con decreto del 30/10/2012.
Si invitano i contribuenti a leggere attentamente le istruzioni per le modalità di compilazione della denuncia e soprattutto per verificare se si rientra tra i casi in cui si è obbligati alla presentazione della denuncia stessa.

E' possibile compilare e stampare la dichiarazione IMU utilizzando la procedura "Calcolo IUC 2017" presente nel sito del Comune di San Vittore Olona.

 

 

 


Documenti / Moduli / Regolamenti disponibili:
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    REGOLAMENTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) (1472 downloads)
    Il presente regolamento, approvato con deliberazione C.C. n. 22 del 27.09.2012, disciplina l'applicazione dell'Imposta Municipale Propria (IMU) e sostituisce quello precedente adottato con deliberazione C.C. n. 3 del 27.03.2012
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    PROSPETTO RAVVEDIMENTO OPEROSO (736 downloads)
    In caso di omesso o insufficicente versamento dell'imposta entro il termine previsto dalla legge, il contribuente può sanare tale inadempinenza usufrufruendo del ravvedimento operoso entro il temine massimo di un anno dalla scadenza.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    Circolare n. 3/DF (699 downloads)
    La suddetta circolare emanata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento Fiscale chiarisce alcuni apetti interpretativi dell'imposta.
    Vengono proposti, inoltre, a titolo esemplificativo, alcuni esempi di calcolo.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    MODELLO DICHIARAZIONE IMU (847 downloads)
    Modello approvato con decreto del 30 ottobre 2012
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    ISTRUZIONI COMPILAZIONE DICHIARAZIONE IMU (771 downloads)
    Istruzioni approvate con decreto del 30 ottobre 2012.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU: INFORMAZIONI GENERALI (996 downloads)
    Vengono riportate le indicazioni utili di base della nuova imposta
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    Decreto Ministero dell'Economia e delle Finanze 30 ottobre 2012 (544 downloads)
    Decreto di approvazione del modello di dichiarazione IMU e delle relative istruzioni.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    REGOLAMENTO IUC - IMPOSTA UNICA COMUNALE (433 downloads)
    Il Regolamento (parte seconda) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 29 luglio 2014, disciplina l'applicazione dell'IMU e sostituisce con decorrenza 1 gennaio 2014 il precedente Regolamento IMU.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2015 - ALIQUOTE E DETRAZIONI (397 downloads)
    Con deliberazione n. 10 del 25 marzo 2015 sono state approvate le aliquote e detrazioni IMU per l'anno 2015.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2015 - DETERMINAZIONE VALORI AREE FABBRICABILI (348 downloads)
    Con deliberazione della Giunta Comunale n. 58 del 22 aprile 2015 sono stati approvati i valori delle aree fabbricabili ai fini del calcolo dell'IMU.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2016 - ALIQUOTE E DETRAZIONI (293 downloads)
    Con deliberazione della Giunta Comunale n. 30 del 02 marzo 2016 sono state confermate per il corrente anno le aliquote già in vigore nell'anno 2015.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2016 - DETERMINAZIONE VALORI AREE FABBRICABILI (313 downloads)
    Con deliberazione della Giunta Comunale n. 58 del 11 maggio 2016 sono stati deliberati i valori delle aree fabbricabili ai fini del calcolo dell'imposta.
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2017 - ALIQUOTE E DETRAZIONI (72 downloads)
    Le aliquote e le detrazioni sono state approvate con Deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 01.02.2017
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    IMU 2017 - DETERMINAZIONI VALORI AREE FABBRICABILI (74 downloads)
    I valori delle aree fabbricabili, ai fini del calcolo dell'imposta, sono state approvate con Deliberazione della Giunta Comunale n. 49 del 05.04.2017
  • -> visualizza/scarica il documento in formato PDF
    PDF
    RIPARTIZIONE VIE (49 downloads)
    Trattasi dello stradario riassuntivo ripartito nelle diverse macro zone e micro zone ai fini dell'individuazione del valore dell'area fabbricabile.