Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
Questo articolo è stato letto 313 volte
Pubblicato il: 17/09/2021    Segnala pagina su Facebook Segnala
Comunicato del Sindaco

SITUAZIONE CORONAVIRUS - 17 SETTEMBRE 2021

Situazione Coronavirus - 17 settembre 2021

 Buongiorno cittadini sanvittoresi,

 La situazione nel nostro comune aggiornata al 17 settembre è la seguente:

1 – Casi Covid: 4

A San Vittore Olona la situazione è stazionaria anche se i casi riscontrati sono tutti recentissimi a dimostrazione che il virus è sempre in circolazione.

 Molti dei nostri cittadini si sono già sottoposti alla vaccinazione anti Covid e altri si sono prenotati: ciò, come possiamo constatare, favorisce il significativo contenimento dei contagi.

 Si raccomanda, come sempre, il rispetto delle tre regole fondamentali:

Uso della mascherina

 Igienizzazione delle mani 

 Distanziamento sociale

 Per limitare il diffondersi del contagio.

Ognuno di noi con poco può fare tanto.

  

Colgo l’occasione per dare qualche informazione in merito al problema della carenza dei medici “di base” anche a San Vittore Olona.

 Come noto l’assegnazione dei medici di base sul nostro territorio non dipende dall’Amministrazione comunale ma da A.T.S.

 Perché A.T.S.?

 Qual è il suo compito? la sua mission?

 A queste domande risponde molto chiaramente la presentazione che si trova sul sito di Regione Lombardia da cui la nostra ATS dipende:

 “Dal 1 gennaio 2016 è stata istituita l’A.T.S. della Città Metropolitana di Milano, l’Agenzia di Tutela della Salute, come determinato dalla Legge Regionale n. 23/2015 - Evoluzione del Sistema Socio sanitario Lombardo. L’Agenzia comprende 194 comuni e raccoglie i territori che, fino al 31 dicembre 2015, erano di competenza di quattro Aziende: ASL Milano, ASL Milano 1, ASL Milano 2, ASL Lodi.

 L’ATS ha il compito di 

  • garantire il governo della rete sanitaria e sociosanitaria nel proprio ambito territoriale, favorendo l’integrazione della rete di erogazione con la rete sociale del territorio;
  • stipulare contratti con i soggetti erogatori pubblici e privati accreditati del territorio di competenza;
  • garantire il raggiungimento degli obiettivi previsti nel Piano Sociosanitario Integrato Lombardo.

 

La Legge Regionale attribuisce all’A.T.S. funzioni di: negoziazione e acquisto delle prestazioni sanitarie e sociosanitarie dalle strutture accreditate; governo del percorso di presa in carico della persona in tutta la rete dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali; governo dell’assistenza primaria e del convenzionamento delle cure primarie; governo e promozione dei programmi di educazione alla salute, prevenzione, assistenza, cura e riabilitazione; promozione della sicurezza alimentare, medica e medica veterinaria; sanità pubblica veterinaria; prevenzione e controllo della salute negli ambienti di vita e di lavoro; attuazione degli indirizzi regionali e monitoraggio della spesa in materia di farmaceutica, dietetica e protesica; vigilanza e controllo sulle strutture e sulle unità d’offerta sanitarie, socio sanitarie e sociali.

 

Cosa possiamo fare noi, come Amministrazione sanvittorese che ha a cuore la salute dei suoi cittadini?

 Ben poco, ma qualcosa sì!

 Già lo scorso anno avevamo chiesto ad ATS di intervenire per non arrivare ad oggi in questa situazione, ma la nostra richiesta non è stata presa in considerazione.

 Ora, subito dopo la comunicazione del pensionamento di uno dei due medici attivi negli ambulatori comunali, l’Amministrazione ha predisposto un bando a tariffa ulteriormente ridotta rispetto a quella in vigore dal 2007 così da incentivare l’arrivo a San Vittore di giovani medici per non lasciare privi di assistenza in San Vittore Olona migliaia di cittadini.

 L’avviso del bando per l’assegnazione di spazi comunali destinati ad ambulatori medici di medicina generale (Mmg) è stato pubblicato giovedì 9 settembre.

 Ci auguriamo che l’impegno che stiamo mettendo sul campo abbia adeguate risposte per il bene di tanti concittadini, specialmente i più deboli e i più fragili.

  

IL SINDACO
Daniela Maria Rossi

 

 


ARTICOLI CORRELATI