Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
Questo articolo รจ stato letto 188 volte
Pubblicato il: 12/10/2020    Segnala pagina su Facebook Segnala
L'ufficio Tributi informa

IMU: CONIUGI CON RESIDENZA ANAGRAFICA E DIMORA ABITUALE IN COMUNI DIVERSI

IMU: CONIUGI CON RESIDENZA ANAGRAFICA E DIMORA ABITUALE IN COMUNI DIVERSI

La Corte di cassazione con sentenza n. 20130 del 24 settembre 2020, modificando quanto previsto dalla circolare  n. 3/DF del 2012 del Ministero delle Finanze che consentiva ai coniugi costretti a vivere separati (ad esempio per ragioni di lavoro) di avere la residenza anagrafica o la dimora abituale in comuni diversi e quindi di poter usufruire delle agevolazioni fiscali relative all'abitazione principale, ha sancito che nessuna delle due abitazioni potrà essere considerata abitazione principale.

Spetterà ai Comuni, titolari dei tributi, individuare l'effettiva residenza dei contribueti, ovvero quella dove i contribuenti relamente abitano. 


ARTICOLI CORRELATI