Vai al menu principale |  Vai ai contenuti della pagina

 aree  tematiche

 comunicazioni  istituzionali

 altri  servizi

 servizi  online

 newsletter 



Dimensione testo:
     
È presente 1 allegato
Questo articolo è stato letto 7289 volte
Pubblicato il: 24/01/2014    Segnala pagina su Facebook Segnala
giovedì 13 marzo 2014 - ore 21,00 - Biblioteca Comunale

LA VALLE DELL'EDEN DI JOHN STEINBECK

Incontro del Gruppo di Lettura

LA VALLE DELL'EDEN    di  John Steinbeck
Dopo l'affascinante mondo delle Geishe giapponesi , Il Gruppo di Lettura propone "La Valle dell'Eden", da molti descritto come il romanzo più ambizioso di John Steinbeck , premio Nobel per la letteratura nel 1962 con la seguente motivazione: "Per le sue scritture realistiche ed immaginative, che uniscono l'umore sensibile e la percezione sociale acuta". In un moderno Eden, la valle percorsa dal fiume Salinas, nella California settentrionale, si intrecciano le complesse vicende di varie generazioni di due famiglie, gli Hamilton e i Trask. in un periodo temporale che si dipana fra il 1860 e il 1920. E' un mondo primitivo e pagano, popolato da personaggi dietro i quali agiscono conflitti primordiali, ataviche miserie che si tramandano di padre in figlio come una forza acuta e invincibile. Una saga familiare che tra odi e antagonismi scorre parallela ai grandi momenti della storia americana, dalla guerra civile al primo conflitto mondiale. Scritto nel 1952, "La valle dell'Eden" è una sorta di summa delle tematiche affrontate da Steinbeck nel corso della sua lunga attività letteraria. A tinte forti lo scrittore californiano dipinge un affresco in cui realismo e poesia, simbolismo e humour fanno da cornice alle pulsioni e ai sentimenti più profondi dell'amino umano: depravazione, carità, amore, la battaglia per essere accettati, quella per la grandezza, la capacità di autodistruzione ma specialmente la colpevolezza e la libertà. La traccia cui allude sin dal titolo (in originale, East of Eden, preso letteralmente dal 16º verso della Genesi) è quella biblica: tutto il testo è pervaso da riferimenti alla genesi, in particolare alla vicenda di Caino e Abele Si dice che la famiglia Hamilton del libro sia stata ispirata dalla vera famiglia di Samuel Hamilton, nonno materno di Steinbeck. Inoltre, un giovane John Steinbeck appare come personaggio nel libro, ricoprendo un ruolo minore. Secondo la sua ultima moglie, Elaine, Steinbeck considerava questo libro un requiem per se stesso, la sua storia più grande. Steinbeck dichiarò riguardo al libro: "Penso che tutto ciò che ho scritto è stato, in qualche modo, di preparazione a questo." Nel 1955 il regista Elia Kazan trasse dal romanzo l'omonimo film interpretato da James Dean.

Ricordiamo che la partecipazione alla serata è gratuita ed aperta a tutti e che sono a disposizione in biblioteca diverse copie del libro.

Informazioni presso la Biblioteca Comunale:

- tel. 0331 488980

- email: biblioteca.sanvittore@csbno.net


ALLEGATI

ARTICOLI CORRELATI